Recensione: “Dimmi tre segreti”

Dimmi tre segreti
Buongiorno wordsbookiani!!
Oggi sono leggermente adirata, ormai sono anni che faccio la pendolare e dovrei esserci abituata ma quando tutto sembra remare contro di te, proprio non riesco a non arrabbiarmi. Tutti i santi giorni succede qualcosa o c’è comunque un po’ di ritardo (lasciamo anche passare che 2 minuti ci possano stare) ma dico, se fate degli orari è così difficile rispettarli?
E so che anche la gente in generale ci mette del suo, lo vedo, ma cavoli signori operatori delle ferrovie non potete calcolare un minimo di margine?
 
Ok, la smetto perché se no il post non finisce più. Oggi ero tutta contenta di potervi finalmente parlare di Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum edito dalla De Agostini Young Adult e non mi faccio rovinare la bella sensazione che mi ha lasciato questo romanzo, quindi respiro profondo e via!

 

IL LIBRO: “DIMMI TRE SEGRETI”

Dimmi tre segreti DIMMI TRE SEGRETI
di Julie Buxbaum


Editore: DeA • Uscita: 10 maggio 2016 • Formato: Cartaceo
Prezzo: € 14,90 • Pagine: 384 • Link: amazon.it


TRAMA: Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…

 

IL MIO PENSIERO

Quando mi hanno contattato per partecipare al blogtour dedicato a questo romanzo ero molto entusiasta. Lo avevo adocchiato in lingua con quella copertina semplice e i biscotti a forma di cuoricino. Poi quando ho visto quella italiana devo dire che ero proprio contenta del risultato, l’ho trovata semplicissima, dolce e di impatto allo stesso tempo e il contrasto del bianco con il fucsia lo adoro.
 
È un romanzo per un target giovane ma nonostante fossi “fuori età” la cosa non ha inciso minimamente con la lettura. Mi sono lasciata trascinare nella storia di Jessie e sono anche tornata un po’ indietro nel tempo.
 
Vi ricordate quando andava di moda farsi gli squilli? E si rimaneva in attesa di uno squillo di risposta per ore e, quando finalmente il telefono trillava, si correva a vedere se era Lui. Beh, leggere questo romanzo mi ha riportato alla memoria esattamente questi momenti.
Jessie è una ragazzina che si ritrova catapultata, dopo la perdita della madre, in una nuova città, lontana dai suoi amici, dalla sua scuola e in una casa che non sente per niente sua. A coronare tutto questo, c’è l’inizio presso la nuova scuola e un messaggio da un Perfetto Sconosciuto che si propone di farle da guida nella giungla del loro liceo senza però rivelargli chi è.
 
È decisamente spiazzante non sapere se ci si può fidare di questa persona, potrebbe essere un scherzo per la nuova arrivata, potrebbe essere un male intenzionato, potrebbe essere chiunque ma, armata di buon senso, Jessie intraprende comunque questo scambio di battute e il continuo messaggiare li porta piano piano a conoscersi meglio e a far sì che si crei un certa fiducia. Il rimanere trepidante attesa di ricevere un messaggio, mi hanno fatto sentire parte del romanzo. Perché a qualunque età se stai aspettando un messaggio, o una chiamata, da una persona a cui tieni non puoi fare a meno di essere un po’ elettrizzato.
 
Pian piano che la lettura avanza, Jessie e PS stringono sempre di più un rapporto di amicizia e sincerità, ed è impossibile staccarsi dalle pagine. Non avere l’imbarazzo di parlare a voce, rende le chiacchiere vere e dirette, non si fanno problemi ad ammettere le loro debolezze, le loro paura ma anche i loro desideri e in questo loro gioco giornaliero di dirsi tre segreti, i lettore a modo di conoscere i due personaggi nel profondo.
 
Non mancano momenti no, piccole incomprensioni, litigi e la voglia di conoscere chi si nasconde dietro il misterioso personaggio di PS. Ovviamente ci saranno diverse supposizioni e tanti tasselli da mettere insieme. Sarà il fratellastro, Theo, che si prende gioco di lei? Sarà Ethan il ragazzo taciturno che le fa tanto battere il cuore? Sarà Liam, il ragazzo in che lavoro con lei? O sarà Caleb il ragazzo del Kilimanjaro con la maglietta grigia?
 
La curiosità di scoprirlo ti fa leggere pagina dopo pagina senza interruzioni e, oltre ad avere la possibilità di leggere le loro mail e i loro messaggi, verremo coinvolti nella quotidianità della vita di Jessie cercando di carpire sempre di più.
È stata una lettura che mi è davvero piaciuta, il rapporto tra Jessie e PS è stato pura dolcezza e non posso fare altro che consigliarlo vivamente.

 

Il mio giudizio: 4.5/5
 
★ ★ ★ ★ ½

 

E voi cosa ne dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!
 

Clarissa

RELATED POSTS

15 Comments

  1. Rispondi

    Leen Williams

    20 Maggio 2016

    Io odio i mezzi di trasporto, soprattutto i treni, proprio perché non rispettano mai l'orario indicato. Purtroppo però devo prenderli per andare in Università perciò capisco perfettamente il tuo sclero D:

    “Dimmi tre segreti“ é in lettura e mi sta piacendo molto. Anche io sono "fuori dal target", ma questa cosa non mi pesa affatto! Anzi, mi fa rivivere un po' gli anni dell'adolescenza!
    PS non so ancora chi sia, ma mi sto facendo un'idea e spero di non sbagliarmi!

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      Si, il fattore età con questo romanzo viene bellamente messo da parte. Non puoi non immedesimarti nelle sensazioni che prova Jessie. Sono curiosa di sapere se hai indovinato chi era PS, io non l'ho capito fino alla fine, continuavo a cambiare idea!

  2. Rispondi

    Chiara Cilli

    20 Maggio 2016

    Bellissima recensione, Clary 😀
    Non è il mio genere, ma quando avrò bisogno di nuove letture in italiano potrei farci un pensierino ♥

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      Grazie mille Chiara!!! È davvero dolcissimo spero che ci farai un pensierino!!

  3. Rispondi

    Jessica

    20 Maggio 2016

    Io prima o poi devo riuscire a metterci le mani sopra! Sisi, ne sento parlare benissimo e la trama poi mi piace troppo!

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      Siiiiiiii Jessica!!! Devi leggerlo, è davvero carinissimo e di una dolcezza unica ^______^

  4. Rispondi

    NotLoved

    20 Maggio 2016

    Ti capisco per il disagio sul treno, giuro che ogni volta che dovevo andare all'università a dare un esame immancabilmente pioveva e il treno si guastava a metà strada.
    Tutte le volte.

    Bellissima recensione come sempre, Clary.
    Me lo ricordo bene il periodo degli squilli – specialmente anonimi e tu stavi a chiederti chi fosse.
    Ed è normale che io abbia una cotta per Ethan solo leggendo come viene descritto? *sospiro*

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      Alice siamo in due con una cotta allora ahahahah
      Dopotutto è così tenero come si può resistergli!!!!

  5. Rispondi

    Recensioni La Libraia

    21 Maggio 2016

    È piaciuto tanto anche a me!!! Lè parti dedicate allo scambio di messaggi sono quelle che mi sono piaciute di più!
    È comunque fucsia power!!! Il sacchetto della Dea è ancora lì dalla mia scrivania 😍
    Baci

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      Ahahah il sacchetto è il massimo!!! Lo custodisco come un tesoro ^_______^
      Sono d'accordissimo sullo scambio dei messaggi, è la parte più bella in assoluto!

  6. Rispondi

    Dreaming Fantasy

    21 Maggio 2016

    Ciao bella, l'hai comprato al Salone questo? *^*
    io sto finendo "La principessa sbagliata" poi mi butterò su Dimmi tre segreti mi sa! Sembra proprio carino!!

    • Rispondi

      Clary C.

      23 Maggio 2016

      No questo qui alla fine lo avevo già ma altrimenti lo avrei preso!!
      Sono curiosa di sapere cosa ne pensi, quindi verrò a leggere il tuo parere appena lo avrai letto!!! ^_______^

  7. Rispondi

    Giulia AllIneedisacharming

    26 Maggio 2016

    Bellissima recensione Clary! Spero di poterlo leggere presto, devo ancora prenderlo….mi ispira davvero tanto!!

    • Rispondi

      Clary C.

      26 Maggio 2016

      Oh si, Giuly!!! Se riesci leggilo perché è davvero dolcissimo!!!

  8. Rispondi

    Leaena

    28 Maggio 2016

    Si propone come uno YA fuori dagli schemi o mi sbaglio? Fuori dagli schemi perché mi pare (dalla trama) che ci sia un po' di originalità, che non guasta mai, oltre che la suspence di scoprire l'identità di Perfetto Sconosciuto! Mi ha molto incuriosito 🙂

LEAVE A COMMENT