Recensione: “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”

Tutto ciò che sappiamo dell'amore
Buongiorno wordsbookiani!!
Non so come sia da voi, ma qui il tempo è veramente grigissimo e ci sono dei tuoni fortissimi che fanno tremare le finestre, aiuto!! Però la fortuna questa volta è stata dalla mia parte, sono riuscita ad entrare in ufficio poco prima che venisse giù il mondo, evviva! Questa settimana salteranno un po’ di appuntamenti con le rubriche ma dovevo assolutamente scrivere alcune recensioni perché ormai ne ho accumulate parecchie. Oggi vi lascio il mio parere sul romanzo Tutto ciò che sappiamo dell’amore di Colleen Hoover edito da Fabbri Editori Life.

 

IL LIBRO: “TUTTO CIÒ CHE SAPPIAMO DELL’AMORE”

Tutto ciò che sappiamo dell'amore TUTTO CIÒ CHE SAPPIAMO DELL’AMORE
di Colleen Hoover


Editore: Fabbri Editori • Uscita: 12 marzo 2015 • Formato: Cartaceo
Prezzo: € 15,90 • Pagine: 288 • Link: amazon.it


TRAMA: Lake ha vissuto l’anno peggiore della sua vita: la morte del padre, i litigi con la madre, un trasloco in una nuova città e la fatica di reinventarsi una vita. Finché non conosce Will, il vicino di casa. Anche lui è stato costretto dalla vita a crescere in fretta. L’intesa tra di loro è immediata, ma il primo giorno di lezione Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will ha solo qualche anno più di lei, ma è uno dei suoi professori. Eppure quello che c’è tra di loro, a partire da un primo bacio scambiato quando ancora non sapevano di doversi evitare, sembra irresistibile. E così Lake e Will – costretti a restare lontani – si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam (una gara di versi) per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine, è qualcosa di molto semplice ed essenziale: come ha scritto la famosa poetessa Emily Dickinson, tutto ciò che sappiamo dell’amore è che l’amore è tutto. E spesso è l’unica forza che può tenerci a galla quando ogni cosa intorno a noi sembra mandarci a fondo.

 

IL MIO PENSIERO

Tutto ciò che sappiamo sull’amore è stato il mio primissimo approccio alla scrittura di Colleen. Era da tantissimo che volevo leggermi un suo romanzo, on line trovo sempre pareri bellissimi sul suo stile e sulle sue storie e grazie a Pam (de Il Cibo della Mente), che mi ha regalo questi due romanzi per il mio compleanno, ho finalmente trovato il tempo e il modo di dedicarmi a questo libro.
 
Quando l’ho iniziato non sapevo bene cosa aspettarmi, ero certa che sarebbe stata una storia un po’ strappalacrime ma non avevo la minima idea di che direzione avrebbe preso.
 
Appena si apre il libro e si sfogliano le prime pagine ci è chiaro che i personaggi sono molto particolari e, passatemi il termine, “delicati”.
Lake (Layken) è la nostra voce narrante e attraverso i suoi occhi e i suoi pensieri veniamo a conoscenza degli avvenimenti. Si sta trasferendo dopo aver passato l’anno peggiore della sua vita. Ha perso il padre e ora deve ricominciare tutto e deve in qualche modo farsi forza.
A rallegrare il suo arrivo ci pensa subito Will il vicino di casa aitante che l’aiuta fin da subito, e dopo una sola uscita sono già persi l’uno nell’altra.
 
Inizialmente pensavo che questo insta-love fosse come tutti gli altri, e non ero poi così entusiasta ma le cose con Colleen non sono esattamente come sembrano e si complicano ogni volta che stai per tirare un sospiro di sollievo. Will non è un ragazzo come gli altri, ha un passato davvero triste, ha perso i genitori in un incidente d’auto e si prende cura del fratellino da solo, facendo i salti mortali e cercando di mantenersi con il suo lavoro di insegnante.
È proprio il suo lavoro ad essere la prima e più grande complicazione nel rapporto con Lake, perché è il SUO insegnate!!
 
La storia, nonostante non sia un argomento nuovo, è molto originale. È romantica, drammatica e convincente come i suoi personaggi. Colleen ha reso questi due ragazzi unici e credibili, sono ben descritti così come lo sono le loro emozioni e i loro sentimenti. Non hanno reazioni esagerate e affrontano tutto quello che la vita gli pone davanti.
Una menzione particolare va a Eddie, l’amica di Lake. Entra nella sua vita come un uragano e non si fa abbattere da nulla. Neanche dopo essere stata sbalzata da una famiglia adottiva all’altra il suo entusiasmo per la vita ne risente. È un personaggio davvero molto bello, che mi è rimasto nel cuore.
 
Una cosa che ho adorato immensamente sono le poesie, e il modo in cui vengono utilizzate nella storia. Non sono mai stata appassionata di poesie ma devo ammettere che mi sono ricreduta parecchio.
In questo romanzo non si parla solo dell’amore, ci sono davvero molte tematiche affrontate: la famiglia, l’amicizia, il lutto. Insomma un bel po’ su cui ragionare e il tutto viene raccontato in un maniera appropriata.
 
Sicuramente non è una lettura facile e ho sbagliato in pieno a portarmelo in ufficio perché mi sono venuti dei gran lacrimoni, ma direi che la Hoover mi ha rapito e, appena finito di leggere questo primo romanzo, mi sono buttata sul secondo di cui vi parlerò presto.
Direi che come primo approccio alla sua scrittura è andata molto bene e ora ho solo bisogno di riprendermi un attimo e poi sono certa che leggerò altro di suo!!!

 

Il mio giudizio: 4/5
 
★ ★ ★ ★ ☆

 

E voi cosa ne dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!
 

Clarissa
28 Maggio 2016
31 Maggio 2016

RELATED POSTS

16 Comments

  1. Rispondi

    Recensioni La Libraia

    30 Maggio 2016

    Quando ho letto questo libro aspettavo Franci… mettici che la Hoover ti ribalta pancia e cuore, aggiungici gli ormoni della gravidanza e puoi immaginare i pianti: alla fine ero accartocciata su me stessa e ricoperta di fazzoletti… Ma ne è valsa la pena, come per ogni suo libro, perché riesce sempre ad emozionare toccando nel profondo.
    I miei libri preferiti sono: Le coincidenze dell'amore e Le sintonie dell'amore, li hai letti?
    Un bacio

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      O mamma Virgi, deve essere stata una bella impresa. Senza ormoni impazziti io comunque ero una fontana quindi non oso immaginare!!
      Leggere sicuramente anche quelli che mi hai citato tu, perché Colleen va letta!!!!

  2. Rispondi

    Chiara Cilli

    30 Maggio 2016

    Bella recensione, Clary! Adoro i forbidden romance studente/insegnante ♥ Della Hoover ho letto e amato Ugly Love (è il mio Top #2) e Maybe Someday, che invece non ho apprezzato. Conto di riprovare con November 9, ma farò sicuramente anche un pensierino su questo che hai letto tu 😉 xoxo

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Per essere stato il mio primo approccio è stato fenomenale, adesso devo assolutamente recuperare anche gli altri che mi consigliate!!

  3. Rispondi

    Susi M

    30 Maggio 2016

    Questo è uno dei miei libri preferiti in assoluto! Adoro la Hoover 😍

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Non si può non adorarla, credo proprio sia impossibile!!!

  4. Rispondi

    marti books obsession!

    30 Maggio 2016

    Concordo pienamente con te! Questo libro è forse uno dei libri più belli della Hoover. E' una scrittrice che ti regala emozioni per l'intera durata della storia, e anche se i suoi libri prosciugano il mio condotto lacrimale, non posso fare a meno di amarla!

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Ehehe si infatti, anche se mi ritrovo in una valle di lacrime non riuscivo proprio a smettere di leggere!!!

  5. Rispondi

    Vero Ale

    30 Maggio 2016

    E invece io non l'ho trovato così eccezionale come tutti dicono. Apatico, insignificante, carino, ma niente di che. Gne per usare un'onomatopea ahah.
    Spero vivamente di rifarmi con il secondo, anche perchè non vorrei che così mi si rovinasse il rapporto con la Hoover ancora prima che fosse cominciato!

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Nooooooo che peccato! Io non l'avevo mai letta prima ma con questo mi sono trovata benissimo quindi direi che un'altra sua lettura è d'obbligo!

  6. Rispondi

    DevyStylish

    30 Maggio 2016

    Viva Colleen!
    Non potevo che esordire così <3

    L'abbiamo stalkerata fino a Marsiglia, e anche se questo non è dei miei preferiti io di Colleen leggerei anche la lista della spesa quindi approvo approvo approvo e mille cuori ed unicorni a te <3

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Ahahahaha si ormai andiamo ovunque e per lei adesso farei altro che 7 ore di macchina!!!!

  7. Rispondi

    Leryn

    30 Maggio 2016

    Ciao, grazie per questa interessante recensione.
    Io non ho ancora letto nulla di questa autrice, ma sono curiosa.
    Mi frena il fatto che i suoi libri sembrano siano tutti commuoventi e/o drammatici. Sono degli elementi che evito il più possibile.
    Dopo Nicholas Sparks, Danielle Steel e Rosamunde Pilcher sto ben attenta alla trama prima di un acquisto XD
    La presenza delle poesie è una bella novità, non le trovo quasi mai nei romanzi, se non all'inizio dei capitoli.
    Un salutone
    Leryn

    • Rispondi

      Clary C.

      31 Maggio 2016

      Ciao Leryn!!!! Si sono tutti molto strappalacrime da quello che ho capito anche io, di sicuro questo lo era, ma nonostante i "rubinetti aperti" non puoi non andare avanti nella lettura, è davvero coinvolgente!!

  8. Rispondi

    Jessie

    31 Maggio 2016

    Colleen Non delude mai, appena finirò gli esami mi butterò su questo!

    • Rispondi

      Clary C.

      7 Giugno 2016

      Bravissima Jessie!! Devi assolutamente leggerlo ^______^

LEAVE A COMMENT