Recensione: “Ti darò il sole”

Ti darò il sole
Buongiorno wordsbookiani!!
Il weekend ormai è alle porte e io non posso che essere super felice di aver concluso questa settimana. Nonostante non abbia fatto chissà quali vacanze durante il ponte questa settimana lavorativa mi ha distrutto e mi servirebbe di nuovo qualche giorno di riposo ahahah. Oggi riesco finalmente a parlarvi del romanzo Ti darò il sole di Jandy Nelson edito da Rizzoli, è stata una lettura stravolgente e non è facile mettere per iscritto quello che ho provato ma ci proveremo!

 

IL LIBRO: “TI DARÒ IL SOLE”

Ti darò il sole TI DARÒ IL SOLE
di Jandy Nelson


Editore: Rizzoli • Uscita: 26 maggio 2016 • Formato: Cartaceo
Prezzo: € 17,50 • Pagine: 486 • Link: amazon.it


TRAMA: Solo un paio d’ore dividono Noah da Jude, ma a guardarli non si direbbe nemmeno che sono fratelli: se Noah è la luna, solitaria e piena di incanto, Jude è il sole, sfrontata e a proprio agio con tutti. Eppure i due gemelli sono legatissimi, quasi avessero un’anima sola. A tredici anni, su insistenza dell’adorata madre stanno per iscriversi a una prestigiosa accademia d’arte. Tecnicamente è Noah ad avere il posto in tasca – è lui quello pieno di talento, il rivoluzionario, l’unico che nella testa ha un intero museo invisibile – e invece in un salto temporale di tre anni scopriamo che è Jude ad avercela fatta, ma anche che i due fratelli non si parlano più, che Noah ha smesso di dipingere, che si è normalizzato, e che Jude si è ritirata dal mondo che tanto le calzava a pennello. Cos’ha potuto scuotere il loro legame così nel profondo?In un racconto a due voci e a due tempi, Noah e Jude ci precipitano tra i segreti e le crepe che inevitabilmente si aprono affacciandosi all’età adulta, ma anche nelle coincidenze che li risospingono vicini, laddove, forse, il mondo può ancora essere ricucito.

 

IL MIO PENSIERO

Questo romanzo mi è capitato un po’ per caso, non posso dire che non lo conoscessi perché la versione originale l’avevo vista un po’ ovunque in rete ed ero tentatissima di comprarlo così. Poi, un giorno è arrivata Elisa con la proposta del blogtour per l’uscita italiana e lì mi si sono illuminati gli occhi, non ci volevo credere perché mi ispirava davvero tanto.
 
Non appena l’ho avuto tra le mani nella versione ARC ho iniziato subito la lettura, non riuscivo ad aspettare e pagina dopo pagina sono stata trasportata in un mondo ricco di colori e immaginazione che non pensavo.
 
Di Jandy Nelson non avevo ancora letto nulla. Ti darò il sole è stato il mio primo approccio al suo stile, e che stile. Sono rimasta decisamente incantata dal suo modo di vedere e descrivere il mondo. Non mi lascerò di certo scappare l’occasione di leggere The sky is everywhere perché se è uscito dalla sua penna non potrà che piacermi da morire.
 
Questo è un romanzo ricchissimo d’arte sotto ogni punto di vista. I due protagonisti, due gemelli eterozigoti, sono arte allo stato puro e se Noah vede e respira pittura, Jude esprime le sue emozioni con la scultura.
L’arte mi ha sempre affascinato, è una delle poche materie che ho sempre studiato con passione e, avendo scelto un percorso di studi che non ci si allontana neanche troppo, mi sono davvero immersa in questa storia.
 
Non saprei definire il modo in cui i due personaggi vengono descritti, perché oltre che la parte fisica che me li ha fatti inquadrare per bene, la parte emotiva è davvero qualcosa di geniale e sarei davvero curiosa di riuscire a capire come la Nelson sia riuscita a rappresentare così bene il mondo “nella testa” di Noah. Vedere con i suoi occhi e attraverso le sue descrizioni mi ha fatto venire i brividi.
 
La storia ci viene introdotta dal punto di vista di un Noah tredicenne ma continua in un’alternanza di capitolo in cui la voce narrante diventa una Jude sedicenne, ovvero tre anni dopo i fatti narrati da Noah. Per rimettere assieme tutti i pezzi non si può fare altro che continuare a leggere!
 
È un romanzo complesso, dove vengono affrontate diverse tematiche e tutte con abile maestria. Non ce n’è una che prevale sull’altra ma sicuramente si sente fortissimo la crescita dei due personaggi, il cambiamento di punti di vista aiuta moltissimo a comprenderli e farseli amici ed impossibile non sperare in un lieto fine. Ma non si parla solo di crescita, vengono trattati anche il bullismo, la famiglia e l’amore in tutte le sue forme.
 
Un romanzo decisamente completo, che si è preso al momento un posto sul podio dei miei libri preferiti!

 

Il mio giudizio: 5/5
 
★ ★ ★ ★ ★

 

E voi cosa ne dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!
 

Clarissa
11 Giugno 2016

RELATED POSTS

6 Comments

  1. Rispondi

    Irene De Marzo

    10 Giugno 2016

    Che recensione fantastica! Non vedo davvero l'ora di leggerlo, sono davvero troppo curiosa di scoprire se l'amerò anche io *-*

    • Rispondi

      Clary C.

      10 Giugno 2016

      Grazie mille Irene!!! Mi è piaciuto davvero tantissimo *_____*

  2. Rispondi

    Sara D.

    10 Giugno 2016

    Sinceramente non ero molto convinta su questo libro, ma ora mi sa che gli darò un'opportunità ^^

    • Rispondi

      Clary C.

      10 Giugno 2016

      Mi è piaciuto moltissimo. Non credevo così tanto, soprattutto perché non conoscevo l'autrice e sono rimasta davvero colpita!!

  3. Rispondi

    NotLoved

    10 Giugno 2016

    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥

  4. Rispondi

    Belle's Library

    11 Giugno 2016

    Bellissima recensione, mi ha davvero incuriosito!

LEAVE A COMMENT