Lettura condivisa #3: “Uno di noi sta mentendo”

Uno di noi sta mentendo
Buongiorno wordsbookiani!
Come state oggi? Siete pronti per altre teorie complottistiche su Uno di noi sta mentendo di Karen M. McManus edito da Mondadori? In quest’ultima tappa dovevamo arrivare fino a pagine 179 e le cose iniziano a farsi davvero interessanti. Per prima cosa si mettono in luce alcuni segreti che ancora erano rimasti nascosti e mi sembra che le indagini (almeno quelle dei ragazzi) si stiano evolvendo. Da domani mi butto a capo fitto sulle ultime pagine perché resistere ancora sarà difficilissimo.

 

IL LIBRO

Uno di noi sta mentendo UNO DI NOI STA MENTENDO
di Karen M. McManus


Editore: Mondadori • Data d’uscita: 06 marzo 2018
Formato: Cartaceo • Prezzo: € 15,00 • Pagine: 300


TRAMA: Cinque studenti sono costretti a trascorrere un’interminabile ora di punizione nella stessa aula.
Bronwyn, occhiali e capelli raccolti da studentessa modello, non ha mai infranto le regole in vita sua e vive per essere ammessa a un’università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori.
Nate, capelli scuri disordinati e un giubbino di pelle malandato, è in libertà vigilata per spaccio di erba e sembra a un passo dall’andare completamente alla deriva.
Cooper, il ragazzo d’oro con cui tutte vorrebbero stare, è la star della scuola e sogna l’ingaggio in una grande squadra di baseball.
Addy, una chioma di folti ricci biondi e un viso grazioso a forma di cuore, sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita perfetta.
Infine Simon, l’emarginato, lo strano, che, per prendersi la sua rivincita su chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti.
Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata “pubblica” nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza.
Da quell’aula solo in quattro usciranno vivi. All’improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell’omicidio…

 

TEORIE DELIRANTI (PARTE 3)

Dopo avervi presentato i personaggi (cliccando qui potete rileggere il post) e avervi svelato la mia prima teoria sul colpevole (cliccando qui potete rileggere il post), oggi ci ritroviamo qui per l’ultimo incontro e per cercare di tirare le somme. Secondo voi questa volta ci azzecco sul colpevole? Ho qualche dubbio perché solitamente sono una frana in queste cose.
 
Nonostante cerchi di leggere con moltissima attenzione ogni volta che viene svelato qualcosa di più su ogni personaggio penso: “ma allora potrebbe essere lui!”. Poi alla fine rifletto sugli indizi che ho e anche se adesso qualcuno sta spostando i sospetti sul professor Avery (che era il mio sospetto fin dall’inizio) e che dovrei riflettere se sia una strategia per sviarci, rimango convinta che possa davvero essere lui. Il discorso che Bronwyn fa verso la fine di queste pagine in lettura è senza dubbio un ragionamento che file e che mi sento di seguire.
 
Sicuramente non mi aspettavo lo scoop su Cooper, ma non voglio svelarvi quale sia. Dopotutto una volta che lo inizierete sarà più interessante rimanere allo scuro di alcuni dettagli. Comunque il suo segreto era intuibile anche se non capisco cosa ci sarebbe di male se saltasse fuori. Dopotutto non credo che Cooper possa essere il colpevole e rimango fissa sulla mia scelta.

 

E voi cosa ne dite? Quale sospettate di più?
Ciaoooooo!!
 

Clarissa
23 Marzo 2018

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT