Recensione: graphic novel “Morgana” di Simon Kansara e Stéphane Fert edito da Tunué

Banner blogtour dedicato alla graphic novel Morgana

Buongiorno wordsbookiani!!
Eccoci di nuovo qui per raccontarvi come è andata la lettura con la recensione della graphic novel “Morgana” di Simon Kansara e Stéphane Fert edito da Tunué. La scorsa settimana in occasione del blogtour dedicato a quest’edizione vi ho dato cinque buoni motivi per leggerlo e, oggi, andiamo più nel dettaglio con la mia esperienza con questa lettura.

LA GRAPHIC NOVEL

Copertina graphic novel Morgana
Morgana
di Simon Kansara e Stéphane Fert

Pagine: 144 • Prezzo: € 17,00 • Formato: Cartaceo
Editore: Tunué • Link d’acquisto: www.tunue.com
TRAMA:
Gli autori, con una qualità grafica e narrativa eccelsa, decidono di rovesciare la leggendaria Tavola Rotonda, dando vita a un racconto femminista in cui la fata Morgana afferra la spada contro i rappresentanti dell’ordine stabilito. Privata del suo destino di regina, la sorellastra di Re Artù diventa la fata Morgana e si oppone alla tirannia della Tavola Rotonda e alle manipolazioni di Merlino. Spaventata dal mago che ha giocato con la sua vita fin dalla sua prima infanzia, Morgana dà libero sfogo alla sua rabbia contro tutti: il suo ex insegnante, gli uomini e il loro nuovo dio.

IL MIO PENSIERO


Come già vi accennavo nel post precedente sono un’amante delle storie sul ciclo arturiano e, la possibilità di leggere “Morgana”, non me la sarei lasciata scappare. È interessante scoprire la visione di Simon Kansara e Stéphane Fert riguardo questo personaggio.


Ognuno dipinge Morgana in un modo differente lasciando però sempre vivi i suoi tratti distintivi. È una maga potente, un personaggio che ruota intorno alle vita di re Artù, mago Merlino e Ginevra. Sembra quasi il “cattivo” della storia ma in realtà la si riesce a comprendere molto bene.


In questa graphic novel, si rimane impressionati dai colori: giocano un ruolo fondamentale per aiutarci ad entrare in empatia con i sentimenti e le emozioni provati dalla nostra protagonista. La lettura ci porta a rivivere la vita di Morgana fin dalla sua giovinezza, una giovane ragazza che sarebbe diventata l’erede al trono di Tintagel, la sua esperienza nel mondo della magia con Merlino e il suo desiderio di rivalsa nei confronti del fratellastro Artù.

Pagine interne della graphic novel "Morgana"

È una graphic novel molto decisa, diretta e a tratti dura. Non indora la pillola e ci mette davanti a quello che Morgana ha dovuto subire e al suo fortissimo desiderio di avere il rispetto che merita. Senza dubbio mi è piaciuto leggere questa rivisitazione e ammirare il modo in cui hanno deciso di rendere ogni pagina.


Il personaggio di Morgana prende vita, tra colori, disegni e parole che fanno esaltare la sua persona. Una donna coraggiosa, forte che nonostante le difficoltà non si nasconde e si ama per quello che è. Vediamo le sue debolezze, i suoi punti di forza, la sua passione e non possiamo fare altro che voltare pagina dopo pagina immergendoci fino in fondo in questo racconto.

CONCLUSIONI

Pagine interne della graphic novel "Morgana"

Gli autori nel realizzare questa graphic novel hanno fatto un ottimo lavoro. Come vi accennavo è a tratti dura e cruda, quindi ci sono scene rappresentate per quello che sono senza fronzoli o censure. Se non amate questo genere di rappresentazione, forse, non fa per voi. Ma sicuramente la lettura è molto interessante e capace di toccare diversi temi.

IL MIO GIUDIZIO

★ ★ ★ ★ ☆


Non perdetevi le altre recensioni!
Ci rileggeremo presto…

Un abbraccio
Clarissa

RELATED POSTS